Architect and humanist, Claudio Lucchin works mainly in public projects. His experience as a designer began in 1991 when he won the international competition for the design of the new Fiera di Bolzano and the tender for the construction of the Palazzo del Ghiaccio in Bolzano. In the following years he won the competitions for the arrangement of the Don Bosco-Montecassino school sector in Bolzano, the Soraga weaving museum (TN), the new waste-to-energy plant in Bolzano. Between 2001 and 2006 he was involved in the design and construction of two Ice Palaces for the 2006 Turin Winter Olympics (the first in Turin in Corso Tazzoli, the second in Torre Pellice). In January 2008, with the firm Chapman & Taylor based in London, he won the international competition for the construction of the new science and technology park on the former Alumix and Magnesium areas in the industrial area of ​​Bolzano. In 2016 he won the international competition for the CAP Headquarters in Milan. He has drawn up the implementation masterplan for the former Aluminia area (15 ha) in the industrial area of ​​Bolzano and the Masterplan for the San Pellegrino area in the Val di Fassa (Trento). During 2007 he was a consultant for the Municipality of Bolzano for the new urban plan. His projects are awarded and receive special mentions from bodies such as: MIBACT, International Olympic Committee, GLULAM Award. The architect Claudio Lucchin is often invited to take part in various conferences (Melbourne, Informa Australia, School planning and Construction; Milan, Order of architects of Milan, Places of production and work between reuse and urban regeneration; Pisa, congress of the order of the Architects of Pisa, In praise of the beauty of the cities, ...). In December 2009, the monograph "ar-chi-tec-tu-ra" dedicated to the twenty-year work of the architect Lucchin and his studio was published for the Jaca Book in Milan and in September 2018 the Electarchitecture monograph was published on the NOI Techpark in Bolzano. The studio's projects are published in many sector magazines and books in Italy and abroad (Architectural Record, The Plan, Interni, AW Archiworld, OFX, Area, Archetipo ...).

Architetto e umanista, Claudio Lucchin lavora prevalentemente in progetti di carattere pubblico. 
La sua esperienza come progettista si avvia nel 1991 quando vince il concorso internazionale per la progettazione della nuova Fiera di Bolzano e l’appalto concorso per la realizzazione del Palazzo del Ghiaccio a Bolzano. Negli anni successivi vince i concorsi per la sistemazione del Comparto scolastico Don Bosco-Montecassino a Bolzano, il Museo della tessitura di Soraga (TN), il nuovo Termovalorizzatore di Bolzano. Tra il 2001 e il 2006 è stato impegnato nella progettazione e realizzazione di due Palazzi del Ghiaccio per le Olimpiadi Invernali di Torino del 2006 (il primo a Torino in corso Tazzoli, il secondo a Torre Pellice). Nel gennaio 2008 vince, con lo studio londinese Chapman & Taylor, il concorso internazionale per la realizzazione del nuovo Parco scientifico-tecnologico sulle aree ex Alumix ed ex Magnesio nella zona industriale di Bolzano. Nel 2016 vince il concorso internazionale per l’Headquarter CAP a Milano
A livello urbanistico ha steso il Piano di attuazione per l’area ex Aluminia (15 ha) nella zona industriale di Bolzano ed il Masterplan per l’area di San Pellegrino in val di Fassa (Trento). Nel corso del 2007 è stato consulente del Comune di Bolzano, per la rielaborazione del nuovo Piano urbanistico. 
I suoi progetti vengono premiati e ricevono menzioni speciali da enti quali: MIBACT, Comitato Olimpico Internazionale, GLULAM Award. L’architetto Claudio Lucchin viene spesso invitato a prendere parte a varie conferenze (Melbourne, Informa Australia, School planning and Construction; Milano, Ordine degli architetti di Milano, Luoghi della produzione e del lavoro tra riuso e rigenerazione urbana; Pisa, congresso dell'ordine degli Architetti di Pisa, Elogio della bellezza delle città, …). 
A dicembre 2009 per Jaca Book di Milano è uscita la monografia “ar-chi-tec-tu-ra” dedicata al ventennale lavoro dell’architetto Lucchin e del suo studio e a settembre 2018 è viene pubblicata la monografia di Electarchitettura sul NOI Techpark di Bolzano. 
I progetti dello studio sono pubblicati su molte riviste e libri di settore in Italia e all'estero (Architectural Record, The Plan, Interni, AW Archiworld, OFX, Area, Archetipo…). 

 

Project architects

 

Roberto Gionta

Marco Mozzarelli

Michele Capra

Stefania Masuino

Riccardo Zucco